Quanto costa ristrutturare un appartamento

Quanto costa ristrutturare un appartamento

Quanto costa ristrutturare un appartamento dipende da una serie di fattori che vanno considerati attentamente prima di iniziare i lavori. La ristrutturazione infatti è sempre un’operazione che richiede tempi adeguati e un budget realistico, partendo dalla scelta dell’azienda che svilupperà gli interventi e che deve essere qualitativamente idonea alla soddisfazione dei propri desideri.
A incidere sulla spesa finale complessiva possono esserci:

  • l’area geografica
  • il tipo di progetto di ristrutturazione
  • i materiali scelti per i lavori
  • eventuale adeguamento alle norme
  • numero e tipo di maestranze coinvolte
  • esperienza e professionalità dell’azienda / impresa

Per capire quanto costa ristrutturare un appartamento, almeno in linea di massima, si possono prendere come riferimento le grandi metropoli italiane: il costo di una ristrutturazione base si aggira intorno ai 480,00 € – 500,00 € al mq in città come Roma o Milano.

Ovviamente bisogna tenere presente che nel settore edile esiste un buon margine personale di listino, quindi, richiedere più preventivi è un ottimo modo per valutare i costi in un’ottica qualità / prezzo ma anche per scegliere tra diversi progetti che possono essere proposti.
Rivolgerti a un’azienda di ristrutturazione non è una cosa scontata: ogni impresa può offrirti diverse soluzioni in base alle tue esigenze e, ovviamente, può fornirti preventivi differenti sia per tipi di interventi che per spesa finale.

Quando vai a valutare a chi affidare i lavori di ristrutturazione della tua casa è molto importante tenere in considerazione che tipo di servizio ti viene offerto, perché risparmiare sulla qualità può voler dire rimetterci nella resa finale.
Quindi il primo passo da fare è scegliere almeno 3 imprese, spiegare quali sono le tue esigenze e richiedere un preventivo che comprenda tutti i dettagli della ristrutturazione edilizia.
I costi devono comprendere tanto quelli dei materiali quanto quelli della manodopera. Questi infatti possono comportare delle variazioni anche molto considerevoli a seconda dell’azienda, ma attenzione ai prezzi bassi.

Il preventivo finale deve essere valutato anche in base alla professionalità e alla preparazione degli operai e delle maestranze, ai tipi di servizi offerti, all’esperienza maturata nel settore, ma anche in base al periodo dell’anno, alla zona di residenza e alla struttura sottoposta a preventivo.
Per appartamenti molto antichi, per esempio ville e antiche casali, una demolizione muraria può essere più complicata ed impegnativa. E probabilmente verrà richiesto un compenso maggiore rispetto ad un appartamento degli anni ’70/80 ancora relativamente nuovo e, quindi, costruito con materiali più malleabili.

IL TIPO DI PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE

La ristrutturazione deve seguire i tuoi desideri e deve arrivare a garantirti il miglioramento della vivibilità della casa: questa è una delle parti più importanti e decisive della fase progettuale.
Il primo passo è quindi redigere un progetto di ristrutturazione precise: qui devono essere elencati in modo chiaro e dettagliato tutti gli interventi da fare, con un calcolo realistico dei costi e dei tempi di realizzazione. La ristrutturazione di un appartamento prevede una serie di lavori più o meno impegnativi, che vanno a interessare le principali strutture dell’abitazione.

Una ristrutturazione può comprendere interventi come:

  • Opere murarie (demolizione e/o costruzione)
  • Demolizione e posa dei pavimenti
  • Sostituzione degli infissi
  • Rifacimento degli impianti elettrici
  • Rifacimento degli impianti idraulici
  • Climatizzazione con pompa di calore
  • Tinteggiatura delle pareti
  • rifacimento di rampe e scale

Come vedi sono tanti tipologie di lavori diversi. E sono solo una piccola parte di quello può essere necessario fare per esaudire i tuoi desideri, perché ognuno può offrire una soluzione più o meno efficace allo stesso tipo di problema di vivibilità o funzionalità degli spazi.
I muri ad esempio possono essere demoliti per riposizionare la disposizione degli ambienti o rinnovati per svecchiare e funzionalizzare gli spazi. Se il tuo appartamento è grande e desideri ottenere un unico ambiente più spazioso da più vani allora puoi optare per la demolizione dei muri. Se invece hai un ambiente molto grande ma vuoi ricavare più stanze da ampie metrature allora sarà bene erigere dei divisori.

La scelta delle tecniche murarie e dei differenti materiali comporterà, naturalmente, una variazione sui prezzi del preventivo. Oppure potresti aver bisogno svecchiare le pareti con la tinteggiatura o la carta da parati. I questo caso si tratta di semplici operazioni di decoro finali e non si opere murarie.

LA RISTRUTTURAZIONE COMPLETA

È facile capire che il primo parametro per valutare quanto costa ristrutturare un appartamento, quindi, è quanto completa deve essere la ristrutturazione di casa.
In generale si può dire che meno sarà la mole di lavoro e meno verrà a costare ristrutturare casa. A seconda di come è fatto l’appartamento e delle sue caratteristiche architettoniche, ma anche delle persone che vi abitano, il progetto può variare notevolmente. Basta pensare agli esempi utili appena fatti sulle opere murarie. Lo stesso discorso può valere anche per gli interventi che riguardano i pavimenti e i vari tipi di impianti da rinnovare. Ovviamente c’è molta differenza tra installare impianti ad energia e funzionamento tradizionale e un progetto di energia da fonti rinnovabili: le cifre cambiano nettamente. Oggi è possibile integrare le energie tradizionali con impianti elettrici e impianti idraulici a energia rinnovabile. L’investimento iniziale è maggiore, ma può essere ammortizzato in pochi anni col risparmio in bolletta, diventando vero e proprio guadagno in seguito

AFFIDARSI A UN'IMPRESA

Molto spesso un intervento di ristrutturazione, anche piccolo, si trasforma per i proprietari in una grande odissea: si deve scegliere personalmente e trattare con le maestranze (muratore, elettricista, idraulico, falegname, fabbro…) facendone combaciare i tempi.
Oltre a dover compilare lunghe pratiche burocratiche e gestire più di un tecnico professionista (Geometra/Architetto per il progetto architettonico, Ingegnere per quello strutturale e altri tecnici per i calcoli termici, le pratiche per la sicurezza del cantiere, per l’acustica, le fogne…).

Ecco perché è sempre consigliabile scegliere un’unica impresa per ristrutturare casa. Risparmiando in questo modo tempo, fatica e soprattutto denaro.

Noi di Edilmultiservizi ci occupiamo di tutti gli aspetti tecnici, organizzativi e burocratici, diventando un unico interlocuture per una ristrutturazione chiavi in mano.

A te rimane la sicurezza di lavori svolti in tempi certi e il piacere di vivere in un ambiente come hai sempre desiderato.



Chiamaci al Numero verde 800.912.869

o scrivi un'email a info@edilmultiservizi.it